Il Treno del Pensiero

Bari - Mola di Bari a/r

Le Nazioni Unite hanno redatto e diffuso nel 2015 un elenco di 17 obiettivi che tutti i Paesi sottoscrittori hanno dichiarato di voler perseguire per il 2030 (l’agenda 2030). Tali obiettivi, se perseguiti, genereranno miglioramenti nelle cinque aree di importanza critica per l'umanità e il pianeta. Le cinque aree e i corrispondenti obiettivi sono i seguenti: • People (Persone)• Planet (Pianeta) • Prosperity • Peace (Pace) • Partnership (Associazione). Le interconnessioni e la natura integrata degli obiettivi di sviluppo sostenibile sono di importanza cruciale per garantire che lo scopo della nuova agenda sia realizzato. Se realizziamo le nostre ambizioni in tutta la portata dell'Agenda, la vita di tutti sarà profondamente migliorata e il nostro mondo sarà trasformato in meglio. Con questa iniziativa si intende attivare la capacità della collettività dei piccoli borghi di elaborare una nuova visione strategica del futuro del proprio territorio considerando come elemento di svolta il perseguimento degli obiettivi dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite. Si realizzeranno viaggi utilizzando il treno in quanto mezzo di trasporto sostenibile e simbolo del collegamento della modernità (la città) alla tradizione rispettosa dei cicli naturali (i borghi rurali). Durante i viaggi verranno trattati i differenti temi della sostenibilità adottando uno stile informa le e divulgativo. Nel corso di questi viaggi verranno sollecitati processi partecipativi che coinvolgeranno i relatori e la cittadinanza consentendo reciproca conoscenza e stimolando la cooperazione. Più precisamente, si intende realizzare viaggi esperienziali finalizzati a informare, divertire e intrattenere il visitatore/viaggiatore sia sui temi inerenti alla sostenibilità. Contestualmente si intende svilu ppare un processo partecipato che possa coinvolgere gli enti stessi che organizzeranno i viaggi consentendogli di conoscersi e di cooperare insieme immaginando il proprio futuro possibile. Il progetto intende favorire un processo di riflessione da parte dei piccoli borghi e dei suoi cittadini sui rischi connessi al mancato rispetto dei principi di sostenibilità su cui si basa l’agenda 2030 e sulle opportunità offerte dal loro perseguimento e valorizzazione quale elemento di rinascita del borgo stesso. Il primo viaggio si è svolto il 25 maggio 2019 ed è stato annoverato tra gli eventi del Festival Urbano della Sostenibilità organizzato dal Centro di Eccellenza di Ateneo per la sostenibilità dell’Università di Bari. Una visione diversa è possibile e il raggiungimento degli obiettivi della sostenibilità e la partnership potrebbero rappresentare la chiave di volta per ribaltare una situazione che potrebbe a prima vista sembrare inamovibile. Nel corso della conversazione con i relatori si potrà riflettere su esempi di partnership fra continenti e paesi in momenti storici diversi seguendo le logiche dello sviluppo sostenibile e della solidarietà globale. Sono questi spunti interessanti di riflessione per inventare un nostro futuro possibile ed un’occasione di incontro fra gli attori del territorio. • L'Africa di Manfredo Camperio - l'Africa e il Mezzogiorno: dal protocolonialismo al nuovo scramble for Africa" - Alessandro Pellegatta. Manfredo Camperio, solido uomo dell’ottocento e patriota appassionato che rappresenta l’Italia alla cerimonia inaugurale del Canale di Suez fu, insieme a Cesare Correnti, uno dei principali artefici della svolta africanista e sostenitore di un modello di “colonialismo commerciale ” pacifista, alternativo alle occupazioni militari. L’esempio di Camperio e la storia dei primi anni della nuova nazione italiana possono essere di interesse e spunto per la cooperazione per la sostenibilità. Lo scrittore ripercorre la vicenda dell’uomo e del colonialismo italiano anche alla luce della sua esperienza di viaggiatore e di studioso della storia africana. Verrà inoltre, nel 150esimo anniversario dell'apertura del Canale di Suez, ricordata la funzione strategica del Mar Rosso e la multietnicità di Massaua, cittadina del bassopiano eritreo dove iniziò l'avventura coloniale italiana e che rappresenta uno straordinario esempio di globalizzazione del mondo antico e che oggi è tornata al centro della geopolitica del Corno d'Africa. • “il recupero del genius loci del sito di Goufi valle dell’Aures in Algeria quale ponte tra le esperienze Italiane e algerine in tema di conservazione e riuso degli edifici rurali e dei territori fragili a cui appartengono. Il Politecnico di Milano - all’interno di un progetto di cooperazione e scambio di tecnologie e di saperi, in collaborazione con l’Università di Annaba e Biskra - ha organizzato corsi di formazione per promuovere i 'fondamenti' dell’archeologia, conservazione, tutela e management dei beni culturali nelle dinamiche di sviluppo locale, incentivando progetti di fattibilità fondati sulle metodiche della documentazione storica, diagnostica, restauro e riuso di edifici rurali e del paesaggio culturale. La cooperazione e collaborazione tra vari attori economici come leva di sviluppo del territori o pugliese nell’esperienza di Legacoop Puglia. I relatori : • Alessandro Pellegatta – È uno scrittore che si dedica da anni alla letteratura di viaggio. La maggior parte delle sue opere è stata pubblicata dalla Besa Editrice di Nardò (Lecce) per la quale ha già scritto molteplici libri di reportage nelle zone più remote del mondo. Negli ultimi anni ha pubblicato anche libri storici sul Corno d'Africa e in particolare sull'Eritrea. Vive a Milano. • Susanna Bortolotto - È professore associato del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani) del Politecnico di Milano. Conduce attività di ricerca nel campo della diagnostica e della conservazione, in particolare si è dedicata: alle linee guida per la conservazione e la manutenzione del patrimonio “costruito”; alla datazione dei manufatti architettonici; ai GIS, database cartografici per la gestione dei piani di conservazione a scala urbana e territoriale; al restauro archeologico e alle indicazioni per la tutela e la valorizzazione di siti archeologici. Vive a Milano. • Pasquale Ferrante – direttore di Legacoop Puglia. Il programma dell'iniziativa: 17.35: Partenza da Bari Stazione Centrale (piazza Aldo Moro) per Mola di Bari con il treno regionale n° 12605; 17.56: Arrivo alla stazione di Mola di Bari; 17.56 - 18.30: passeggiata e arrivo a palazzo Pesce; 18.30 - 20.30 conferenza a palazzo Pesce; 21.00 - 22.00 Serata Jazz - Menzella Jazz duo - 'Tributo ad Horace Silver'; 22.50:Partenza da Mola di Bari per Bari con il treno regionale n° 12640; 23.13:Arrivo a Bari Stazione Centrale (piazza Aldo Moro). La partecipazione alla serata comporta un contributo di 10 euro per lo spettacolo Jazz. Enti proponenti e patrocinatori : Associazione culturale “Laverdevia” - Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità dell’Università di Bari - Parco dell’Alta Murgia - Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità, Lavori Pubblici, Difesa del suolo e rischio sismico, risorse idriche della regione Puglia - Associazione di comuni Cuore della Puglia (Acquaviva delle Fonti, Andria, Casamassima, Cassano delle Murge, Cellamare, Gravina in Puglia, Putignano, Rutigliano, Turi) - Comune di Irsina - Comune di Acquaviva delle Fonti - Comune di Rutigliano - WWF Puglia - WWF Levante adriatico - Istituto Europeo per la Dieta Mediterranea “Margaret e Ancel Keys” (Medì) - CIEC (Centro Italiano Studi Fertilizzanti) - ABAP, Associazione Biologi Ambientalisti della Puglia - Netural Coop - Interlife Onlus - Food for Martian - SIGEA, Società Italiana Geologia Ambientale - Villaggio Globale, giornale di approfondimento scientifico - MUDIAS, Palazzo Settanni - Rutigliano; Legacoop Puglia.

DATA E ORA INIZIO: 20/07/2019 17:00

LUOGO: Bari/ Mola di Bari

ORGANIZZATORE: Associazione culturale Laverdevia Gravina in Puglia

DURATA: 6 ore

QUOTA DI ISCRIZIONE: € 10,00

INFO: Per prenotare T: 345 4146026 - 333 8187350.

AGOSTO 2019
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             
indicatore_dx
indicatore_sx
Pugliaconvegni il portale dei convegni in Puglia

Quotidiano on line registrato al Tribunale di Bari l'11/05/2018
Num. R.G. 2572/2018 - Num. R.S. 7/2018
Proprietario/Editore: Centro Relazioni Media P.I. 07508640724
Direttore Responsabile: Michele Papavero - T. 340.0093657
Sede legale: via Marchese di Montrone, 60 - 70122 Bari

Privacy Policy Cookie Policy

SEGUICI SU



© 2014 - 2019
jcom italia web comunicazione marketing e-commerce sito internet registrazione domini hosting web made in italy jcom italia web comunicazione marketing e-commerce sito internet registrazione domini hosting